Catalogo Hoverboard

In offerta!

COS’È L’HOVERBOARD, IL MEZZO DI TRASPORTO DEL FUTURO

L’hoverboard è definito come scooter elettrico auto bilanciato o tavola biciclica auto bilanciata.

È composto da due ruote tenute insieme da due piccole piattaforme snodate fra loro. Il funzionamento avviene attraverso l’attivazione di precisi sensori di peso e un giroscopio che traducono le inclinazioni del nostro corpo in movimenti veri e propri dell’hoverboard.

Questo strumento è composto da un complesso comparto meccanico e sfrutta combinazioni di informatica, elettronica e meccanica come il segway.

Il segway è uno strumento molto simile all’hoverboard; si differenzia da esso soltanto per la presenza di una barra centrale verticale che ne agevola l’utilizzo e la guida. Inoltre, il segway, al contrario dell’hoverboard, è stato riconosciuto come mezzo di traporto potendo così transitare nelle strade pubbliche tanto da essere utilizzato anche da molte forze dell’ordine negli aeroporti o nelle grandi piazze, ad esempio, per velocizzare i propri spostamenti.

Nonostante le norme non siano ancora dalla parte dell’hoverboard, il dispositivo rappresenta una buona alternativa ecologica ai tragitti con mezzi a motore. L’assenza di fatica nella guida lo rende una valida seconda scelta sia alla camminata a piedi che ad una pedalata in bicicletta. Inoltre, grazie all’utilizzo dell’hoverboard potremmo evitare il traffico o la ricerca del parcheggio.

STORIA DELL’HOVERBOARD

La storia dell’hoverboard non ha radici lontane nel tempo ma anzi, è uno strumento di giovane costruzione su cui vi è ancora molto da lavorare.

I primi modelli compaiono in Cina nel 2014 di struttura abbastanza simile a quella odierna anche se ancora molto grezzi.

Nel 2015 spopola negli USA dove trova molto riscontro grazie all’utilizzo da parte di molte star di Hollywood che ne lanciano una vera e propria moda.

Per quanto riguarda i diritti d’autore si è aperta una vera e propria controversia poiché non si è mai riuscito a stabilire in maniera precisa quale società avesse fabbricato per prima l’hoverboard. La frenetica industria cinese e le leggi lassiste del suo mercato hanno portato alla continua copiatura dell’attrezzo lanciandone sul mercato molti modelli, alcuni similissimi tra loro, altri appena differenti per l’aggiunta di alcuni gadget.

ASPETTI LEGALI IN ITALIA E ALTRI PAESI

Il Codice della Strada italiano cataloga il monopattino elettrico, lo skateboard e l’hoverboard stesso come acceleratori di andatura e non come mezzi di trasporto veri e propri.

Molti altri Paesi applicano norme restrittive per quanto riguarda il transito dell’hoverboard.

A La Mecca, ad esempio, è severamente vietato l’utilizzo dopo che un pellegrino lo ha scelto come mezzo di trasporto per intraprendere un pellegrinaggio.

In Germania, Inghilterra, Galles, Scozia, Australia e altri Stati è soggetto a restrizione che ne vietano l’utilizzo su strade pubbliche mentre ad Hong Kong vengono catalogati come mezzi a motore veri e propri e per poterli guidare serve un patentino.

COME SI USA L’HOVERBOARD?

La teoria di utilizzo dell’hoverboard è semplice ed immediata ma per passare all’atto pratico è necessario un pizzico di abilità fisica e di equilibrio.

Per utilizzare l’hoverboard occorre salire sulle tavole tenendo le gambe ben dritte e i piedi leggermente divaricati ognuno su una pedana, vicino ad una ruota. Il sistema di elettronica integrata lo mantiene quindi in equilibrio, traducendo le oscillazioni del nostro corpo e il peso che imprimiamo sui sensori in termini di spostamento vero e proprio. Per aumentare la velocità basta inclinarsi leggermente in avanti e per frenare, ovviamente, servirà inclinarsi all’indietro.

Inoltre, grazie alla presenza di un potente giroscopio basterà far pressione sul piede destro o sinistro per svoltare verso queste direzioni.

REGALO PERFETTO PER I PIU’ GIOVANI

Non di rado ci capita di vedere un giovanotto con i piedi appoggiati su un hoverboard, proprio perché questo strumento richiama l’attenzione delle persone appartenenti ad una fascia di età molto giovane.

Possedere un hoverboard, ormai, è diventato un vanto proprio per la fama che ha acquistato fra i ragazzini.

Per questo motivo il mercato si è adeguato e ha inserito molte funzionalità a loro care come la differenza di colori e fantasie e la possibilità di inserire luci led di colori diversi per distinguersi dagli altri in modo originale.

L’hoverboard è un dispositivo che può agevolare l’aggregazione fra i più giovani, motivandoli all’interazione e alla condivisione.

È quindi possibile acquistarlo come regalo per stupire i più giovani e stare al passo con i tempi.

SPECIFICHE TECNICHE

Le caratteristiche costruttive dell’hoverboard sono molto simili e non cambiano molto da modello a modello, soltanto alcuni si differenziano da altri per qualche optional integrato in più.

Vediamone una parte:

  • Ruote robuste e gommate, sulla maggior parte dei modelli sono montate ruote da 6 pollici circa mentre su altri sono di 10 pollici. Alcuni modelli, inoltre, possiedono ruote ancora più robuste per affrontare terreni sconnessi o fuori strada senza troppe difficoltà.
  • Il peso del dispositivo varia dai 10kg ai 15kg . Il peso massimo sopportato, invece, arriva fino a 180 kg nei modelli più robusti con telaio in metallo, il cui costo si può aggirare intorno anche a più di un migliaio di euro.
  • Le dimensioni variano da modello a modello, quelle standard sono circa 60x20x20 cm ma esistono modelli più compatti. In caso di necessità si possono trovare in commercio borsoni con la tracolla per poterli trasportare in tutta facilità.
  • Batteria al litio che permette il funzionamento del dispositivo. A seconda della variazione della potenza di questa componente variano i parametri di autonomia. Si ricarica comodamente attaccata ad una presa di corrente in 2/3 ore, quindi dovremo tenere a mente il momento in cui vorremo utilizzare il dispositivo per programmare precedentemente un giusto ciclo di ricarica, che ne garantisca un perfetto funzionamento.
  • Autonomia e velocità. I modelli sul mercato raggiungono la velocità massima di 24 km/h e raggiungono la distanza massima percorribile di 20 km circa. Ovviamente per calcolare la distanza e il tempo di autonomia che ci sono concessi dobbiamo valutare la variazione di alcuni parametri come la velocità mantenuta, la pendenza della strada o la struttura del terreno, più o meno omogenea.
  • App/Smart Keys che ne evitino eventuali furti, installati soltanto su alcuni modelli fra i più costosi.
  • Luci led colorate permettono di essere visti in assenza di luce e sono anche un optional molto apprezzato per i più giovani.
  • Collegamento Bluetooth ai nostri smartphone, siano questi iOs o Android. Questo ci permette di compiere svariate attività come ascoltare la musica o valutare in tempo reale i parametri vitali e di autonomia del nostro hoverboard, capendo ad esempio quanti km possiamo ancora percorrere o quanto tempo manca al prossimo ciclo di ricarica necessario. Grazie a questo collegamento possiamo utilizzare il dispositivo anche come amplificatore del suono, semplicemente posizionandolo in casa nostra collegato, ad esempio, allo Spotify del nostro smartphone.
    Una tecnologia in via di sviluppo permette anche la possibilità di comandare il nostro hoverboard direttamente dal nostro smartphone; questa soluzione è veramente gradita dai genitori che guidano l’hoverboard al posto dei loro figli piccoli o anche da persone poco esperte e con poche capacità fisiche.

VALUTARE IL PREZZO MIGLIORE

 Solitamente il prezzo di un oggetto è direttamente proporzionale alla sua qualità, ed anche nel caso degli hoverboard solitamente è così. Ma per capire se un hoverboard sia adeguato alle nostre necessità occorre leggere le schede tecniche dei prodotti. Andremo così a scoprire che gli hoverboard più adeguati alle singole esigenze ricreative e non professionali non sono sempre i più costosi, i quali possono avere degli optional specifici in più rispetto agli altri, ma risultano essere in particolar modo quelli che appartengono ad una fascia di prezzo media. Sicuramente questi ultimi sono dei modelli più basilari ma hanno caratteristiche tecniche che li rendono un prodotto sicuro e duraturo, che è quello che più dovrebbe interessarci.

Tutta questa logica del prezzo è dovuta al mercato ancora giovane e tentennante in questo settore e alla poca varietà di modelli.

In termini di cifre i prezzi degli hoverboard variano dai 200€ ai 2000€ circa, tenendo come fascia di prezzo media gli 800€ circa.

RICERCARE LA QUALITA’ SENZA FARSI FREGARE

 Comprare un hoverboard è molto semplice. Possiamo scegliere di recarci in un negozio fisico di elettronica o di valutare l’acquisto su Sportivense, il negozio leader in Italia per questo settore di mercato.

Ora valutiamo insieme una serie di semplici accortezze da tenere ben presente nel momento in cui volessimo acquistare un hoverboard.

  • Confrontare le specifiche tecniche è sicuramente di grande aiuto per scegliere l’hoverboard più adatto a noi e alle nostre esigenze e per capirei marchi che offrono migliori performance e più sicurezza.
  • Leggere le recensioni online di chi ha già acquistato un determinato modello ci offre la possibilità di capirne i reali pregi e difetti.

L’hoverboard è composto da un complesso apparato meccanico; per non sbagliare dobbiamo valutare anche la potenza del motore e la robustezza del telaio interno che lo compone.

Valutare tutti questi parametri può sembrare difficile ma è la stessa procedura che dovremmo tenere in considerazione ogni volta che effettuiamo un acquisto per non incorrere in spiacevoli sorprese. 

ALCUNE REGOLE DA RICORDARE

 Arrivati a questo punto avremo capito che l’acquisto di un hoverboard richiede qualche attenzione in più, data proprio dalla confusione sul mercato e alla scarsa varietà di modelli.

Ecco allora altre regole da seguire per non rimanere delusi:

  • Conservare sempre la garanzia per poter avere ogni forma di tutela in caso di mal funzionamento e rivolgersi al servizio clienti senza esitazioni in caso di dubbi sull’utilizzo del dispositivo.
  • Scegliere un modello non troppo pesante che ci permetta un trasporto più facile e maggiore agilità nei movimenti durante la guida. Una volta imparato il funzionamento e dopo un po’ di pratica possiamo passare a modelli più elaborati e quindi più pesanti.
  • Capire leggi e divieti vigenti nel nostro Paese per utilizzare il dispositivo dove e come permesso senza il pericolo di incorrere in multe.
  • Se è il primo acquisto scegliere un prezzo intermedio tra i 200€ e gli 800€ circa che ci permette di avere un dispositivo di buona qualità senza esagerare e senza la paura di rimpiangere troppo l’acquisto in caso in cui il prodotto non rispecchiasse le nostre aspettative o nel caso in cui noi non riuscissimo ad utilizzarlo con facilità.
  • Diffidare dalle imitazioni low cost presenti sul mercato che possono invogliare per i prezzi molto vantaggiosi.
  • Rispettare i tempi di ricarica che in linea di massima sono di 2 ore circa ma che possono variare leggermente a seconda dei modelli. Non rispettare il corretto ciclo di ricarica vuol dire compromettere in modo rischioso il funzionamento del dispositivo. La batteria è, infatti, la parte dell’hoverboard di cui dobbiamo avere maggior cura.

DIFETTI PIU’ COMUNI

Il mercato dell’hoverboard è veramente giovane e in costante ricerca e per questi motivi può incappare in, così detti, incidenti di percorso non sempre piacevoli per gli acquirenti.

Infatti, sono stati registrati un numero considerevole di episodi in cui la batteria ha smesso di funzionare improvvisamente e questo ha portato uno certo scetticismo da parte delle persone interessate all’acquisto.

Alcuni siti di vendita online si sono tutelati togliendo dal proprio catalogo i modelli in questione e anche quelli ritenuti potenzialmente pericolosi.

Per evitare di incorrere in questo spiacevole rischio tenere a mente queste regole.

  • Affidarsi ad un marchio certificato che offre garanzie e che gode di ottime opinioni da parte degli acquirenti.
  • Evitare ricariche notturne per evitare che il dispositivo non sia sotto la nostra guardia. Caricando il dispositivo durante il sonno potrebbe portare a non essere in grado di accorgerci immediatamente di un possibile mal funzionamento.
  • Usare sempre caricatori originali e non scegliere mai opzioni compatibili che non ci offrono le stesse garanzie dei primi.

Per onore del vero è anche giusto dire che i fenomeni sopra citati sono di numero circoscritto e non in crescita, per questo non dobbiamo demoralizzarci ma seguire, piuttosto, norme preventive atte a debellare il rischio.

NORME DI SICUREZZA  

Utilizzare un hoverboard non è una missione impossibile ma richiede certamente buon equilibrio e buona coordinazione fisica. Per questi motivi e anche per il pericolo di cadute è consigliabile l’utilizzo da parte di persone giovani e non di anziani.

Sempre per il rischio cadute è consigliato l’uso del casco unito a ginocchiere e gomitiere, che ci possano proteggere in caso di bisogno.

L’età minima consigliata è 8/10 anni perché un bambino di età inferiore potrebbe non avere le capacità di guidare con il giusto criterio questo dispositivo.

I MARCHI LEADER DEL SETTORE

Prendiamo in considerazione alcuni modelli e marchi di hoverboard e capiamone qualità e prezzi.

  • BRIGMTON è un marchio di prodotti tecnologici e anche di hoverboard che partono da un prezzo molto economico. Le linee e le caratteristiche di questi dispositivi sono essenziali ma soddisfacenti.
  • DENVER ELECTRONICS produce hoverboard appartenenti ad una fascia di prezzo economica o comunque che partono da cifre abbastanza esigue. L’azienda ha innovato l’hoverboard con un sistema di sterzata intelligente e un bilanciamento brevettato unico nel suo genere.
  • INNJOO offre hoverboard di buona qualità di una fascia di prezzo sempre economica ma di livello tendente al medio-alto.
  • INNOVAGOODS oltre a offrire una serie di modelli di hoverboard, mette a disposizione accessori molto interessanti come l’hoverbike. Quest’ ultimo consiste in un prolungamento del dispositivo con altre due ruote, sellino e manubrio che conferisce all’hoverboard un aspetto simile al go kart, con maggiore stabilità e che offre più comodità durante l’utilizzo.
  • SKATEFLASH Lancia sul mercato hoverboard di buona qualità e prezzo conveniente. Come possiamo vedere sul nostro catalogo, il marchio si concentra molto anche sull’originalità e sulla fantasia a livello estetico, caratteristica molto apprezzata soprattutto dai più giovani.
  • STOREX offre modelli di hoverboard semplici ed intuitivi ad un buon prezzo introducendo nel proprio catalogo un dispositivo con ruote gommate ancora più robuste e idonee per affrontare terreni simili al fuori strada.

CONCLUSIONI

Detto ciò abbiamo strumenti a sufficienza per scegliere il dispositivo migliore per le nostre esigenze, tenendo presente che il mercato dell’hoverboard è in continua espansione e sicuramente, fra pochi anni, nessuno riuscirà più a starne senza.